XI - MINI - GIALLI lessicali

 

A chi invierà la soluzione di uno o più dei seguenti mini-gialli sarà spedita gratuitamente una copia del volumetto "SCUSATE IL BISTICCIO".

 

 
bullet

1.                                                      Main sale   

 
In una città cosmopolita del Centroeuropa (Strasburgo? Vada per Strasburgo), due turisti stanno guardando un cartellone che annuncia il titolo di una rappresentazione teatrale in programma nella città: MAIN SALE.

Ad uno dei due quel titolo richiama, per associazione mentale, l'immagine di un portafoglio, all'altro quella di un lavandino.

Si tratta di indovinare la lingua madre di ciascuno dei due, basandosi sulle differenti immagini che quel titolo evoca nella loro fantasia.           

 

 

bullet

2. Una coppia di turisti inglesi sta visitando le rovine di un'antica città romana (Pompei? Ercolano? Stabia? Fate voi). Ad un tratto lo sguardo della signora è attirato da una lapide su cui, sormontata dalla minacciosa raffigurazione di un molosso, campeggia questa iscrizione:

 

F U R

T I M E

 

La signora dà di gomito al marito: <<Vedi? Perfino gli antichi Romani ti ricordano che è ora che tu mi compri quel famoso... capo di vestiario di cui ti parlo da tanto tempo!>>. <<E quel cagnaccio che ci sta a fare?>> - chiede lui. <<Dice che devi sbrigarti>>.     S.P.Q.R.    

 

Si chiede:

1. Qual è il vero significato di quell'iscrizione?

2. Come è stata invece - erroneamente e astutamente, insieme - interpretata dalla signora americana?

 

 

bullet

3. Una comitiva di turisti americani sta visitando i ruderi di un'antica città romana (facciamo, stavolta, Leptis Magna). L'attenzione dei visitatori è a un certo punto richiamata da una lapide, posta sulla facciata di un tempietto dedicato ad Apollo. Su di essa sono scolpite, in caratteri cubitali, le seguenti due parole:

 

R I D E

D I V E

 

Qualcuno del gruppo chiede al connazionale che funge da guida il significato della scritta. Ed ecco la volenterosa - nonché ingegnosa - spiegazione del 'cicerone' statunitense: <<Qui abbiamo la dimostrazione lampante che gli antichi romani non erano solo un popolo di guerrieri, ma anche di appassionati sportivi. Difatti, come potete ben vedere, questa scritta esorta a praticare due discipline sportive ancora oggi molto in auge: l'equitazione e i tuffi. Perché in un tempio di Apollo? Tutti sanno che questa divinità era rappresentata come un giovane aitante ed atletico...>>

 

Si chiede:

1. Su quale equivoco si basa l'anzidetta interpretazione?

2. Qual è il verosimile significato della frase in questione?         S.P.Q.R.     

 

 

bullet

4.                                          La camera ha votatO
                                                          Frase bisenso (8,7)   

Esce sconfitta l'area progressista:

la Destra esulta e un tizio (un po' fascista?),

eccitato e rubizzo,

tentando di atteggiarsi ad umorista,

                                                        "spara" un macabro frizzo.

     NB - La soluzione  in fondo alla pagina.

 

 

bullet

5.                                                  Sciarada (5+8=13)

 

                                 Primiero.   è un nobile (e non dico un... nobilotto).

                                Secondo. Il treno vi si arresta (e non di botto).

                                Intero.     Era di moda assai nel Sessantotto.

NB - La soluzione in fondo alla pagina.

 

 

bullet

6.                                      La perla della Valcesano
                                   Sciarada (3+4=7)   

 

In mezzo a due fattori sta il primiero,

più che la spada ne ammazza il secondo,

gli Eugubini fondarono l'intero

                                            (che coi suoi Bronzi fa 'impazzire' il mondo).

    
NB - La soluzione in fondo alla pagina.

 

 

bullet

 7.                                                       S.O.S.

Tutti conoscono, fin dalle elementari, il significato di questa sigla: essa è costituita dalle iniziali dell'espressione inglese SAVE OUR SOULS (pron.: seiv auë soulz); che significa: salvate le nostre anime (anime nel senso di vite). Ecco, al riguardo, una storiella con indovinello incorporato.

 

Un'imbarcazione di pescatori nel Mare del Nord, in balia di una furiosa tempesta, rischia di affondare. La pesca - sogliole, soprattutto, di cui la zona è particolarmente ricca - è stata abbondante, ma adesso si tratta di salvare la pelle. Viene lanciato l'SOS. Arriva dopo un po' un battello di salvataggio. I pescatori vengono fatti salire a bordo, bagnati e tremanti. Ma il bello è che, una volta tratti in salvo, essi continuano a supplicare i loro soccorritori, implorando (riportiamo la pronuncia della frase che ripetono ossessivamente): <<Seiv auë soulz, seiv auë soulz!>> e intanto indicano la loro imbarcazione. <<Ma l'abbiamo appena fatto! We have just done it!>> - replicano i soccorritori. E siccome quegli altri insistono, la conclusione dell'equipaggio del battello è: <<La paura gli ha dato di volta al cervello>>.

Ma hanno torto.  Perché?     

 

 

bullet

8. Pare (pare, si badi) che, diversi secoli or sono, sorgesse in Gran Bretagna un santuario dove si custodiva, come venerata reliquia, un chiodo della passione di Cristo (o che la devozione popolare riteneva piamente tale).

Sul frontone del tempio campeggiava una enorme scritta in latino e in inglese. In italiano essa verrebbe a significare: TI SALUTO, O CHIODO SANTO.   Solo che, in latino e in inglese, questa espressione dà luogo a due giochi di parole, che i nostri antenati, molto meno seriosi e assai più seri di noi, non ritenevano affatto disdicevoli in un contesto religioso.

In latino si aveva un'aggiunta biconsonantica iniziale. Così:

 

XXX  SANCTE  YYXXX        S.P.Q.R.       

(l'aggettivo interposto è omaggio della ditta)

 

In inglese si aveva invece un cambio di iniziale. Così:

 

XXXX  HOLY  YXXX        

 

NB - La soluzione in fondo alla pagina      

 

 

bullet

9. Mini-cruciverba a definizioni doppie... plurilingui

 

a

     
     
     

Orizzontali

1. Un AMICO francese... per prendere i pesci

2. IO SONO inglese... ma già LATINO

3. Il POSSESSIVO più urlato dai fans della compianta cantante Martini

 

Verticali

1. Lo SCOPO... di tony Blair e di Bill Clinton

2. IN NESSUN TEMPO in Italia avremo un MAGGIO francese

3. L'Impresa Mobiliare Autogestita... è a un livello bassissimo

 

b

     
     
     

Orizzontali

1. ARIA di Londra e di Parigi

2. I "raggi" del poeta... illuminano la radiofonia italiana

3. Collera /sdegno /rabbia...in Francia andrà

 

Verticali

1. Tu TRACCI SOLCHI... estirpando GICHERI

2. Il cuore di Boiardo e la fine dell'EIAR

3. Ammanettata tra due guardie: la fine della gloria!


N.B. - In fondo alla pagina troverete il cruciverba bello e risolto.

 

 

bullet

10.                                                 Cambio di finale.   

Novembre '96. 
E così, il settimanale satirico "Cuore" avrebbe deciso di chiudere. L'evento è stato annunciato dai mezzi di informazione ricorrendo ad un (peraltro prevedibile) cambio di iniziale: UN CUORE MUORE.  La mia impressione è che si tratti di un necrologio troppo solenne, poco intonato all'effettivo contenuto di quella pubblicazione. Così definita dal critico di "Avvenire": <<Venti pagine di sconcezze, turpiloquio, bestemmie... che prima o poi vengono a nausea anche a chi ha uno stomaco di rinoceronte>>.     Come dire:  

 

                                                        UN  XXXXX  XXXXY

   
NB - La semi-soluzione si trova in fondo alla presente sezione.

 

 

bullet

11.                                                 Cambio di consonante.    

L'aereo con a bordo il famoso regista osé - lui non esita a definirsi cochon - Tinto Brass è atterrato. Viene accostata la scaletta.

 

Si spalanca il  xxxxxxxxxx
e compare il  xxxyxxxxxx.


        NB - La semi-soluzione si trova in fondo alla pagina.

 

bullet

12. Cambio di vocale.    Febbraio '94.    Recentemente la stampa ha riportato i risultati di un sondaggio condotto per stabilire il grado di attendibilità di cui godrebbero, presso i telespettatori, i vari opinionisti che pontificano dal piccolo schermo. Ebbene, in questa ideale classifica di credibilità la 'maglia nera' - incredibile! - spetterebbe a Giuliano Ferrara.

Come dire:

 

                                          QUANTE  XXXXXXX,  QUEL  XXXXYXX !
       
      
NB - La semi-soluzione si trova in fondo alla pagina.

 

 

bullet

13. Settembre '98.   Un critico particolarmente severo, su un quotidiano a diffusione nazionale, stronca l'ultima fatica letteraria della giovane e vezzosa scrittrice Isabella Santacroce.
Isabella Santacroce

Di qui il seguente cambio di consonante:

 

uno zòilo ti ha xxxxxxxxx:

<<isabella santacroce,

il tuo libro è una xxxxxyxxx:

datti, o bella, al punto croce !>>.

 

NB - Zòilo = critico severo, astioso e ingiusto. Dal nome del rètore greco che criticò aspramente lo stesso Omero.

NB - La semi-soluzione si trova in fondo alla pagina.

 

 

bullet

14. Strasburgo, stazione ferroviaria, mese di agosto. Dal finestrino di un treno in partenza è affacciato un signore. Dal marciapiede un tale gli domanda in tedesco se vi sono ancora posti liberi in quel vagone. Quasi simultaneamente un altro gli domanda, in inglese, quanti posti liberi vi sono ancora. Il signore al finestrino si gira, si guarda un po' attorno, poi si riaffaccia e scandisce un sonoro: <<Nàin!>>. (Questa grafia riproduce la pronuncia, non l'ortografia, della parola in questione).

A questo punto, mentre Mr John Smith di Bristol si appresta a salire tutto allegro sul treno, Herr Hans Schmidt di Dortmund si sposta mogio mogio verso un altro vagone.

Perché due reazioni così diverse?           

 

 

bullet

15.                                  Il giallo del regalino

 Mr Arthur Whitehead di Manchester e fräulein Magda Weisskopf di Hannover si sono conosciuti a Parigi, dove tutti e due si trovano per motivi di lavoro. I due comunicano in francese (lingua che stanno imparando), dal momento che nessuno dei due conosce la lingua-madre dell'altro.

Una sera, ad un ricevimento dato dai comuni amici per festeggiare il compleanno di Magda, Arthur fa omaggio all'amica, quale espressione della propria simpatia, di un pacco; sul quale ha fatto arabescare in argento la parola GIFT (=dono, in inglese).

La giovane donna appare dapprima lusingata e commossa; ma subito dopo, gettata una rapida occhiata sul pacco, si scatena contro il malcapitato Arthur, riempiendolo di lividi e graffi.

 

Che cosa ha scatenato l'inviperita reazione di Magda (scartando l'ipotesi di un improvviso attacco di pazzia)?        

 

 

bullet

16. Amichevole scambio di sfottò.   Herr Helmut Fischer di Heidelberg scrive all'amico Mr Andrew Fisher di Glasgow questo telegrafico biglietto, simpaticamente insolente, in inglese:

 

England's gift = mist   

 

A stretto giro di posta gli arriva poco dopo la replica in tedesco dell'amico, formulata in termini pressoché identici:

 

Deutschland = Gift und Mist   

 

Chi dei due amiconi ha usato il fioretto e chi la sciabola?

 

 

bullet

17.                                      Giusi, splendido corpo, ammise un giorno:

     <<Al corto Corso ho messo più di un corno>>

 

 

Chi sarà mai questa misteriosa Giusi?

 

 

bullet

18. U-U-U! U-U-U! U-U-U! - Fido non sta ululando alla luna. Sta invocando un noto uomo politico italiano, già più volte ministro, suo quasi omonimo. di chi si tratta?

 


bullet

19. I CARE: che senso avrebbe, letto con 'occhiali latini', questo motto solidaristico in inglese (=mi sta a cuore, mi faccio carico...), rilanciato non molto tempo fa da Mr Veltroni?   


bullet

20.                                                   

Immaginiamo un fondamentalista islamico maghrebino (magari aspirante kamikaze) che dichiari con forza:

                       <<AMO  IL MAGHREB  E  ODIO  L'OCCIDENTE !>>

Si chiede: perché tale dichiarazione, perfettamente verosimile dal punto di vista "geopolitico", presenta invece, dal punto di vista strettamente "linguistico", una vistosa incongruenza?

N.B. - La soluzione in fondo alla pagina.






Soluzione al  n.4: sinistra battuta.

Soluzione al  n.5: conte + stazione = contestazione.

Soluzione al  n.6: per + gola = Pergola.

Soluzione al n.8: ave...clave;  hail...nail.

Soluzione al n.9:       

                                                                                          [a]

A

M I
I A M
M I A

                                                                                                                       

 [b]

A

I R
R A I
I R A

 

 

        Semi-soluzione al  n.10: il secondo elemento è      cessa.    Il primo è facilmente ricostruibile.

        Semi-soluzione al  n.11: il primo elemento è      portellone.    Il secondo è facilmente ricostruibile.

       Semi-soluzione al n.12: il primo elemento è      panzane.      Il secondo è facilmente riconoscibile.    

       Semi-soluzione al n.13: il primo elemento è      stroncata.     Non sarebbe cavalleresco esplicitare il secondo.

       Soluzione al n.20: in arabo Occidente si dice appunto Maghreb.

 

Torna alla pagina precedente