V - STORIA, GEOGRAFIA, MATERIE VARIE

 

Storia antica (miti inclusi)

bullet

1.                     Fratricidi, vil razza... sgarbata!

 

Non fu, con Remo, Romolo xxyxxx

né, con Abele, fu gentil Xxxxx.

 

     N.B. - La soluzione in fondo alla pagina.

 

 

 

bullet

2. Pare (gli storici continuano a nutrire seri dubbi al riguardo) che Romolo - il mitico (ma per niente mite) primo "re de Rroma" - avesse, ricevendo ambasciatori provenienti dalla Germania, la civetteria di parlare in tedesco; e pare che, a un certo punto dell'incontro, fosse solito uscire con questa... macabra uscita:

                                       Mein Bruder heisste... Ruder  

                                     (= mio fratello si chiamava... REMO).

Uscita che avrebbe voluto essere arguta (in enigmistica si parlerebbe, oggi, di scarto iniziale), ma che assumeva un sapore - forse non involontariamente - inquietante, dal momento che gli interlocutori non ignoravano che brutta fine avesse fatto il celebre fratello di Romolo, cioè Remo(lo). <<Questo qui è uno che non scherza: - sarebbero stati indotti a pensare - meglio non contrastarlo troppo!  Questo è capace di navigare anche  senza...  REMO!>>.

 

 

 

bullet

3. L'amletico dilemma di Penelope (Odissea XIX, 138-156)

 

TESSERE  O  NON  TESSERE ?

 

 

 

bullet

4. Rampino mnemo[tec]nico.

 

Da uno dei tanti manuali scolastici di storia romana.

<<In epoca repubblicana i Comizi curiati - da non confondere con quelli centuriati e con quelli tributi - vanno sempre più perdendo ogni importanza politica>>.

 

Come dire:  COMIZI  CURIATICOMIZI  CARIATI.

 

 

 

bullet

5.                                                       Scarto iniziale

<<Se è vero - e chi ne dubita? - che il popolo romano ha supertao tutti gli altri popoli quanto a valore, non si può tuttavia negare che Annibale si sia distinto su tutti gli altri condottieri in genialità, tanto quanto il popolo romano sovrasta tutte le genti in potenza>>  (Cornelio Nepote, Vite dei massimi condottieri,  XXIII, 1).

 

Il condottiero  yxxxxx

fu grande, immenso, xxxxx.

 

 

          N.B. - La soluzione in fondo alla pagina.

 

 

 

 

bullet

6.                                     <<HANNIBAL AD PORTAS!>>   S.P.Q.R
                                  
Cambio di vocale

 

Dopo la sconfitta di Canne, i Romani sono in preda al terrore: Hannibal the Cannibal - anticipando di 2138 anni <<nonno Benito>> - sta marciando su Roma.

 

Arriva il   Xxxxxx:

crudele e cinico:

mamma che   xyxxxx!

(Passami un tonico)

 

NB - La soluzione in fondo alla pagina.

 

 

 

bullet

7.                            Ancora sulla guerra annibalica

Quinto Fabio Massimo fu detto lo scudo di Roma.

Marco Claudio Marcello fu soprannominato la spada di Roma.

 

Come dire:  la diga e la daga.

 

 

bullet

8. Racconta Cornelio Nepote (Vite dei massimi condottieri XXIII, 9) che Annibale, esule in quel momento nell'isola di Creta, per non rimanere vittima della proverbiale avidità degli abitanti, ricorse a questo stratagemma. Prima riempì di piombo alcune anfore, ne coprì con uno strato d'oro e d'argento la parte superiore e le sistemò con molta pubblicità nel tempio di Diana. Poi, di nascosto, riempì con tutti i suoi tesori alcune statue di bronzo e le lasciò, come abbandonate, nel cortile della sua abitazione.

I Cretesi - benché tutt'altro che cretini - ci cascarono.

Licio Gelli che riempie di lingotti d'oro i vasi di fiori del suo giardino (vedi giornali di settembre '98), di tutto potrà essere accusato; ma non certo di scarsa - o infruttuosa - conoscenza dei classici.

 


 

bullet

9. - 105 a.C. - La guerra di Roma contro Giugurta, re della Numidia, e contro il re della Mauritania (suocero e alleato del precedente), Bocco, sembrava non avere sbocco. Ma proprio Bocco sbloccò la situazione. Subornato dai Romani, Bocco invitò il genero ad un (finto-)abboccamento. E Giugurta - che brocco! - abboccò: cadendo così dritto in bocca ai Romani. Come prezzo del tradimento parte della Numidia fu ceduta a Bocco: il boccone di Giuda!

PS - Fu in quell'occasione che cominciò a circolare il noto proverbio, che Enzo Biagi dimentica sempre di citare:

                                  DAL CARO SUOCERO MI GUARDI IDDIO,
                                    CHé DALLA SUOCERA MI GUARDO IO.

[Bibliografia: C. SALLVSTIVS CRISPVS, Bellum iugurthinum,  CII - CXIII]

 

 

bullet

10. Sapete per quale rock band tifava Giulio Cesare? Per gli U2. Difatti, morendo, li raccomandò al 'carissimo' figlio adottivo Bruto, pronunciando la celeberrima frase: <<U2, Brutus, my son!>>      

 

NB - Spiegazione della freddura. U2 (TWO) = YOU TOO = TU QUOQUE = ANCHE TU.             S.P.Q.R      


 

bullet

11. TV REGERE IMPERIO POPVLOS, ROMANE, MEMENTO (Eneide VI, 851). Ricordati, o Romano, di sottomettere i popoli e di guidarli.  In altre parole: IL TUO COMPITO, O ROMA, è DI GOVERNARE (il mondo). L'espressione dà curiosamente luogo, in inglese, a un cambio di consonante seguito da un cambio di vocale:

 

  O ROME, THY ROLE  IS TO RULE.    S.P.Q.R

 


bullet

12.        CHISSA' SE NELL'ANTICA ROMA GIRAVA ROBACCIA
                            
Cambio di consonante

                                  Chissà se la famosa  Xxxxxxxxx
                        
assumeva, ogni tanto, xxxyxxxx.
                        
Chissà se il famosissimo Massenzio
                        
ingurgitava, di nascosto, assenzio.

 

     NB - La soluzione in fondo alla pagina.



bullet

13. E' abbastanza noto che in area culturale germanica quelle che noi siamo soliti chiamare le invasioni barbariche sono invece definite Völkerwanderungen (= trasmigrazioni di popoli).
Battutina da un soldo e mezzo: sapete che differenza c'è tra una "invasione di barbari" e una "trasmigrazione di popoli"?
- Nei territori in cui decidono di fermarsi, i primi si installano, i secondi si insediano.   

 

 

 

 

Storia medioevale e moderna (leggende comprese)

 

bullet

14.                    ONORE IMPERITURO AI MITICI MILLE !
                                             Aggiunta sillabica iniziale

                                 Chi ardirebbe tacciare di   xxxxxxx
                                 gli ardimentosi eroi di   Yyxxxxxxx  ?


N.B. - La soluzione in fondo alla pagina.


bullet

15.               OGNI PROVINCIA HA IL PROPRIO ASTRO
                                
Zeppa

                               Rossini è il grande Cigno  xxxxxxxx,
                               D'Annunzio è il grande Vate xxxyxxxxx.

N.B. - La soluzione in fondo alla pagina.
       - Anche Alessandria ha naturalmente il suo astro, il suo luminare, il suo faro: il Faro di Alessandria: Umberto Eco, naturalmente. Una delle Sette Meraviglie del Mondo, come sanno perfino a "Passaparola".
 

 

L'antico Faro di Alessandria
(IV - II  sec. a.C.)

 

Il moderno Faro di Alessandria
(XX - XXI sec. d.C.)


bullet

16. 
- Quando il pifferaio magico e l'apprendista stregone si mettono in società... cosa succede?

- Nasce il Terzo Reich.


bullet

17.                                      ricorsi  storici

Marzo 1897  -  Gabriele D'Annunzio passa inopinatamente dai banchi (pardon: trattandosi del Vate, fa d'uopo scomodare il vocabolo scanni) della destra parlamentare a quelli della sinistra, esclamando teatralmente: "Come uomo di intelletto, vado verso la vita ! "

Marzo 2005  - 
Vittorio Sgarbi si ispira ancora una volta, magari inconsapevolmente, al suo inimitabile Modello.


bullet

18.                              VERONA  O  L'AVERNO  !
                     
Anagramma patriottico-campanilistico

                                   There is no world without Verona walls,
                                      but Purgatory, torture, Hell itself.
                               Hence banished is banished from the world,
                                           and world's exile is death.           

     (William ShakespeareRomeo and Juliet: III, 3


                              Non esiste mondo fuori dalle mura di Verona;
                           ma solo Purgatorio, tortura, Inferno addirittura.
                                Chi è bandito di qui è bandito dal mondo
                                         e l'esilio dal mondo è morte.

bullet

19.            Nel segreto della cabina Dio ti vede.
                       Stalin  no


T
utti - o quasi - conoscono questo scherzoso (ma tutt'altro che inefficace) slogan con cui i Forchettoni (DC) contrastarono nel mitico '48 l'affermazione elettorale dei Trinariciuti (PCI).
Nel decennio che intercorse tra la morte di Alcide De Gasperi (1954) e quella di Palmiro Togliatti, qualche buontempone suggerì la seguente variante del precedente storico appello:

       
NEL SEGRETO DELLA CABINA DE GASPERI TI VEDE.
                 TOGLIATTI  NON  ANCORA


 

bullet

20.   La vicenda umana: dalla preistoria alla post-modernità.  Dall'Uomo-belva all'Uomo-macchina.  

                                                   Dall'antropoide all'androide



                       Geografia dilettevole


 

bullet

1.                                       COLLEGAMENTI  SFIZIOSI

Carpi - Capri     *     Tortona - Cortona - Ortona     *     Cagli (PU) - Cagliari     *     La Spezia - la Svezia     *
Monza - Ponza     *     Rivoli - Tivoli     *     Ravenna - Varenna (LC)    *    Crema - Brema    *    Bra (CN) - Prà (GE, TO)    *    Belluno - Bellano (CO)    *   Moena - Modena    *   Liberia - Siberia (in aereo)    *  

                                                                .....................................

 

 

 

bullet

2.

SPOSTAMENTI D'ACCENTO

 

Epifania 2010 - In occasione della piena che ha interessato la valle di Jesi, qualche cronista ha ripetutamente parlato della inondazione provocata dal fiume èsino. Siamo in attesa di notizie - si spera più positive - riguardanti rispettivamente i fiumi Mètauro, Cèsano, Mùsone e... Pòtenza.

 

 

 

 

 

      Soluzione del n. 1 :   carino, Caino.
  
Soluzione del n. 5 :   punico, unico.
  
Soluzione del n. 6:   Punico, panico.
  
Soluzione del n. 12:  Messalina, mescalina.
  
Soluzione del n. 14:  ribaldi, Garibaldi.
  
Soluzione del n. 15:  pesarese, pescarese.

 

     
     

Torna alla pagina precedente